Contenuti minimi dei siti istituzionali delle PA

Al fine di favorire la ricerca delle informazioni essenziali contenute nei siti istituzionali, come approfondito anche nel successivo Capitolo 5 si consiglia di aggiungere al testo delle pagine web informazioni aggiuntive che ne descrivono determinate caratteristiche e i principali contenuti. Infatti l’HTML permette di inserire nei documenti delle parole-chiave, meta-dati, che ne descrivano il contenuto per consentire ai motori di ricerca di ottimizzare il recupero dell’informazione.
I metadati, definiti secondo lo standard Dublin Core recepito come norma ISO 15836:200, hanno infatti due funzioni principali: individuare e identificare un documento e informare sulle sue caratteristiche.
Tale standard prevede l’inserimento delle informazioni aggiuntive a livello di intestazione (ovvero nella sezione HTML compresa fra <HEAD> e <\HEAD>), estendendo quindi la grammatica con dei nuovi possibili valori per gli elementi <META> e, in generale, per l’intero document0.
La Tabella seguente schematizza i contenuti che devono essere presenti sui siti istituzionali, collegandoli alle norme di riferimento e segnalando alla voce “Indicazioni di reperibilità” i principali suggerimenti operativi per ciascuna voce.
Per una indicazione puntuale dell’organizzazione e dei contenuti della Sezione Trasparenza, valutazione e merito, si rimanda alla Delibera CiVIT n.105/2010.
Per la consultazione integrale della tabella, si rimanda al documento completo: