Il Gobetti rinnova il consueto appuntamento con i lettori proseguendo il ciclo di articoli e conferenze intitolato Miti nella città, iniziato lo scorso anno con “Dante e Firenze”. Il nuovo numero della nostra rivista è dedicato a “Freud e Vienna”. La città di Vienna si è trovata, nel passaggio tra il XIX e il XX, secolo al centro di una di quelle straordinarie fioriture culturali che talvolta emergono, sui luoghi di confine, dalla contaminazione tra culture diverse. Essa fu nel contempo la capitale di un declinante impero multietnico e multiculturale sempre più anacronistico nell’Europa degli stati nazionali, centro di un impero senza un nome preciso, dove si parlavano almeno sei o sette lingue diverse, tra cui due ufficialmente rappresentate in due parlamenti separati, uno a Vienna e uno a Budapest, riuniti tuttavia sotto l’ambiguo vessillo imperiale dell’aquila a due teste. La grande capitale sintetizza l’ultimo raffinato canto del cigno della civiltà europea, prima della grande catastrofe novecentesca, e ne impersona gli aspetti più paradossali. È qui che vivono, operano, si incrociano, si frequentano i protagonisti delle grandi rivoluzioni culturali novecentesche. Partendo da uno degli esponenti più significativi di tali rivoluzioni, Sigmund Freud, creatore della moderna psicanalisi, la rivista, come sua abitudine, delinea una serie di percorsi interdisciplinari che spaziano dalla filosofia, all’arte, al cibo, alla fisica e….. al calcio!

Copia cartacea della rivista può essere ottenuta presso la nostra scuola. Il testo completo in formato PDF è scaricabile qui.

Rivista “Il Gobetti” – Numero monografico 2017 dedicato a “Freud e Vienna”