Un’alunna del nostro Istituto vince il Premio “Firenze per Mario Luzi” – edizione 2018

/, Liceo Scientifico/Un’alunna del nostro Istituto vince il Premio “Firenze per Mario Luzi” – edizione 2018

Un’alunna del nostro Istituto vince il Premio “Firenze per Mario Luzi” – edizione 2018

In quella che molti definiscono l’era più difficile per la comunicazione tra i giovani, l’adolescenza, un’allieva del nostro Liceo Scientifico, Laura Orangi della classe 2H, ha vinto un premio che qualcuno potrebbe pensare legato a un passato remoto. La poesia, invece, ancora una volta, ha dimostrato di essere oltre ogni tempo, capace, come diceva proprio Mario Luzi (il poeta a cui il premio è dedicato), di essere “sogno e risveglio” in ogni tempo. Di essere per i ragazzi di oggi, come per quelli dei secoli scorsi, in grado di suscitare, come asseriva proprio Luzi, “stupore, espressione, riflessione, scoperta del mondo e bisogno di comunicare agli altri quella scoperta; un misto esaltante di sensazioni e pensieri, un intreccio incandescente di immagini e musica”.

La poesia ha quindi dimostrato di essere per la nostra Laura Orangi, che ha vinto il primo premio, ma anche per tutti gli oltre 400 giovani che hanno inviato una loro composizione alla giuria (presieduta dal professor Mario Marchi, ordinario di Letteratura Italiana moderna e contemporanea alla Facoltà di Lettere di Firenze) qualcosa che non muore mai. O meglio ancora, parafrasando proprio il titolo della poesia di Laura, capace di “tornare sempre”.  Laura è riuscita con versi semplici, ma soprattutto chiari, ad entrare nel cuore dei giudici, a scaldarlo, come il sole fa ogni giorno con i nostri.

Ecco il testo completo del suo componimento, per la bellezza e profondità del quale ha ricevuto i complimenti anche dal nostro Dirigente Scolastico:

 

Il sole torna sempre

Ricordi il sole calante
e con lui il cielo,
che un giorno arde di fuoco,
un giorno si colora di fiori
e un giorno è invece bianco come il marmo?

Ascoltavo sempre i tuoi racconti
seduta accanto a te,
morbido il tuo fianco e piccolino il mio,
piccoli i piedi a schizzare l’acqua tra le tue parole.

Il mare, tua gioia e tuo rifugio,
protagonista del nostro stare insieme
intimo amico e tacito conforto

una cosa sola voi due.

È basso
il sole.
Scende piano sul cielo bianco.

Adesso siedo sul tuo scoglio,
non la tua voce al mio fianco
ma luce tenera
dall’acqua immobile sotto di me,
come gli occhi di chi ti scruta
con sconfinata dolcezza.

Il sole ora abbracciato all’acqua
cadendo
rende viola il cielo
e scuro l’orizzonte.

Ma domani tornerà, il sole torna
sempre,
neanche tu sei mai andata via davvero,
nel vento di tramontana,
nella luce del faro che illumina la notte,
nel canto dei liberi gabbiani,
ci sei,
seduta sul tuo scoglio che
mi guardi.
E aspetti con me il prossimo tramonto.

Noi non possiamo che essere orgogliosi di Laura e ringraziare gli organizzatori del Premio “Firenze per Mario Luzi”, promosso dall’Assessorato all’Educazione del Comune di Firenze in collaborazione con “La Nazione” e giunto quest’anno alla sua settima edizione. Lo possiamo essere non solo perché lei ha vinto, ma perché i tanti ragazzi che vi hanno partecipato hanno dimostrato la voglia di far vivere la poesia e con essa la cultura e, quindi, la volontà di conoscere e di conoscersi. Di crescere, sapendo che questo porterà sempre nuove esperienze, ma anche che ogni giorno il “sole tornerà sempre”.

Grazie Laura!

 

By | 2018-03-12T17:08:22+00:00 marzo 12th, 2018|Categories: In evidenza news, Liceo Scientifico|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment